VERO BELLO BUONO

La Scuola di cucina Vero Bello Buono si propone di sviluppare un articolato progetto di aggiornamento professionale centrato sulla gestione di tutte le attività di un pubblico esercizio, dal lavoro ai fornelli a quello in sala, dal marketing dell’accoglienza al food cost. I corsi sono dedicati a tutti gli operatori dell’universo Horeca.

I docenti di Vero Bello Buono sono autorevoli professionisti di ogni singola disciplina: cuochi, pizzaioli, pasticceri, maitre, sommelier, esperti di comunicazione, rappresentanti di istituzioni, associazioni di categoria e aziende.
Non ci sono persone improvvisate, blogger o riciclati dello spettacolo.

A questo proposito diventano fondamentali le sinergie con il mondo delle imprese, che possono promuovere l’utilizzo ottimale delle proprie referenze o novità e approfondire il concetto di ospitalità secondo la loro prospettiva. Ogni tematica viene amplificata grazie a tutti i mezzi di diffusione del network Italia a Tavola che è media partner della scuola.

La Scuola di cucina Vero Bello Buono è un modello di riferimento costante, serio ed economicamente conveniente: svolge un servizio e non fa businnes fine a se stesso.

Piano didattico e struttura corsi
La scuola è attiva tutti i lunedì 11 mesi l’anno, da settembre a luglio.
I corsi si svolgono con un numero di partecipanti da 8 a 25, a seconda che le lezioni siano pratiche o teoriche e possono essere organizzati su richiesta. In genere i corsi si tengono la domenica e il lunedì.

 

Elenco attività

Questi alcuni dei temi affrontati nei diversi corsi:

  • Organizzare la postazione di lavoro valorizzando tempo ed energie
  • Applicare una corretta politica di prezzo
  • Regole dell’igiene, sicurezza e HACCP
  • Conoscere e comunicare i propri plus
  • Motivare e mantenere unito lo staff
  • Accoglienza e gestione di sala
  • Impostare un menu equilibrato
  • Tecnologia del freddo dalla A alla Z
  • Cucinare sotto vuoto a bassa temperatura
  • Gluten free in primo piano
  • Utilizzo ottimale del forno in pasticceria
  • Utilizzo ottimale dei forni in pizzeria
  • Impasto: tempi, temperature, stoccaggio
  • Impasto: tipologie e segreti
  • Evitare gli sprechi
  • Limitare le spese senza incidere su un’offerta di qualità
  • Partire da zero: le regole per muovere i primi passi e gli errori da evitare

E ancora:

  • Illuminazione
  • Rumorosità
  • Bagni
  • Accoglienza in sala
  • Mise en place
  • Menu e carte dei vini, dell’olio, del pane, del sale…

 

Lascia un commento